25/09/2011

CDS Assoluti Finale Oro


Il venerdì prima della finale nazionale Oro di Sulmona Arcangelo Morizio aveva scritto su Facebook ai compagni di squadra: "ragazzi, io sono stanco di arrivare sesto, e voi?". Il nostro quattrocentista è stato un buon profeta, la squadra maschile ha infatti conquistato uno storico quinto posto, miglior risultato della nostra storia (anche se, a dirla tutta, forse il sesto posto del 2006, con le società militari ancora presenti, vale tecnicamente qualcosa di più). In un primo momento era rimasto un pizzico di rammarico perché le prime quattro società classificate accedevano alla Coppa Italia 2011, ma quando successivamente la Fidal ha reso noto l'abolizione di tale manifestazione, anche questo piccolo neo è stato cancellato. Ha fatto bene anche la squadra femminile che alla prima esperienza in una finale Oro, nonostante alcuni episodi sfortunati come l'errore al cambio della 4x100 o l'infortunio di Silvia Del Fava, ha chiuso all'11° posto (su 13 squadre, l'Atletica Vicentina era infatti stata ammessa dopo un ricorso senza che nessuno si prendesse la briga di spiegarne le ragioni alle altre 12 società, ma tanto i metodi di questa Fidal ormai sono noti...). La finale Oro di Sulmona è inoltre stata memorabile per la prima esperienza congiunta delle due squadre (ovviamente molto apprezzata da tutti), per la prima trasferta del presidente Cantini, per gli 80 anni di quest'ultimo (festeggiati in albergo insieme a tutta la squadra) e per un interminabile viaggio di ritorno a causa di un guasto del pullman. Dal punto di vista agonistico sarebbero molte le gare da ricordare; per ragioni di spazio (e di tempo di chi scrive) ci dobbiamo limitare al terzo posto di Federico Apolloni nel disco con 54,39, ai quarti posti dello stesso Federico nel peso (con 15,73 a soli 3 cm dal record sociale di Marco Fancelli), di Giovanni Bellino su 1500 (3'49"53; unico italiano a difendersi in mezzo alla solita marea africana) e 800 (1'51"03), del fresco sposo Vittorino Mucci (ribattezzato nell'occasione Silvano da Alessandra Lodi e Sara Baracani) sui 10 km di marcia e di Gianlorenzo Ferretti nel martello (con il personale portato a 62,71). Sempre una sicurezza anche capitan Mangani, quinto nel triplo con 15,09, stessa posizione raggiunta da marco cappetti nei 400 hs, mentre un infortunio durante il riscaldamento ha purtroppo costretto il direttore sportivo/atleta Dario Pistolozzi a concludere il giavellotto in lacrime all'11° posto, con un comunque buon 54,26 (ma Dario probabilmente sapeva di valere di più). A livello femminile sempre Audrey Alloh la migliore con il suo terzo posto nei 100 (11"80), stesso risultato di Ilaria Galli nei 5 km di marcia (24'15"04); quarto posto per Ambra Julita nel disco (47,27). Da sottolineare anche le buone prove di Martina Da San Biagio (che nelle gare a squadre tradizionalmente si esalta) su ostacoli e triplo e la grinta di Silvia Del Fava (che ha preso parte ai 5000 nonostante l'infortunio, riuscendo a guadagnare diverse posizioni nel finale). In definitiva una grande soddisfazione, soprattutto in considerazione del fatto che non schieravamo (come consuetudine da ormai tre anni) nessun atleta straniero, che molti dei nostri allievi e junior erano presenti in prima squadra e che abbiamo ottenuto questi risultati nonostante alcune assenze importanti (Paolo Natali, Mattia Maccagnan, Giulia Tirinnanzi, ecc...).

Risultati completi