24/05/2009

CDS Ragazzi/e Finale Regionale


E ancora una volta: doppia vittoria! E’ difficile raccontare della finale regionale di Grosseto senza correre il rischio di diventare retorici, ma l’idea di poter ripetere il trionfo dello scorso anno sembrava pura follia, non solo a inizio stagione, ma anche dopo le fasi provinciali e interprovinciali. Ed invece la vittoria è stata netta, senza possibilità di recriminazioni (quasi 100 punti di vantaggio sulla seconda in campo maschile ed una quarantina in campo femminile) ed ha dimostrato ancora una volta che quando la classifica si basa sui piazzamenti, determinazione e voglia di vincere possono fare la differenza. Ed i ragazzi erano indubbiamente motivatissimi, e di questo va ancora una volta dato atto a Veronica Colzi, che nonostante la sua eccessiva emotività (qualcuno in settimana era anche arrivato a dubitare della sua sanità mentale…) e nonostante dei programmi di allenamento che alle volte lasciano perplessi i suoi stessi colleghi, ha ancora una volta dimostrato con i fatti (vittoria sul campo e grande senso di squadra tra i ragazzi) la validità del suo operato. E oltre a Veronica, non si possono non citare i meriti di Silvia Lazzeretti, alla sua quarta vittoria negli ultimi cinque anni con le ragazze, il cui merito principale, forse, è quello di riuscire a sopportare Veronica. E naturalmente l’apporto decisivo dei giovani istruttori Luca Amoroso, Donata Camici, Elena Vadi, Sara Furiassi ed Arianna Cremoni, che hanno seguito con pazienza la crescita di un gruppo che, ci piace sottolineare, è grossomodo lo stesso di inizio stagione (ci siamo concessi solo di richiamare per la finale alcuni nostri ex atleti che evidentemente ci sono ancora affezionati; poca roba in confronto a chi può attingere continuamente dal bacino delle scuole). Terminato il preambolo autocelebrativo, ecco i principali risultati di Grosseto, ricordando comunque che, in questo caso in modo particolare, tutti i risultati dei componenti di una squadra sono preziosi. E dunque spazio in campo maschile alla doppietta di apertura dei marciatori Scoppini e Abbati (praticamente appaiati in 11’52”1), alla inaspettata vittoria di Ander Giannini negli 80 (8”0), al terzo posto nel lungo di Francesco Ferrante (4,72, con Michele Oliva ottimo sesto in 4,54), al record sociale di Lorenzo Casini nei 1000 (3’06”5), al 49,46 di Pietro Innocenti nel vortex e al secondo e terzo posto delle 4x100 (Innocenti-Passaleva-Abbati-Mannucci in 56”4 e Van Kemenade-Tartaglia-Mazzuoli-Casini in 56”9). Tra le ragazze consueto dominio nella gara del peso con vittoria di Federica Panichi (11,30, vicinissima al suo record sociale), secondo posto di Sara Menoni (11,00) e quarto di Maria Vittoria Galgani (10,39). Federica Panichi è anche terza sui 60 hs (9”8) così come Viviana Rogai nel lungo (4,25) e la 4x100 di Marucelli, Messeri, Campeggi e Galante (58”4). Preziosissimi anche il quinto posto di Chiara Messeri sui 60 (8”6) e i sesti posti di Camilla Galante nel vortex (35,68) e di Diletta Salvi nella marcia (12’44”5).

Risultati
Classifiche finali di società