21/01/2007

Caccia al Minimo (1)


La cronaca della prima manifestazione dell'anno al pistino indoor del Ridolfi si apre purtroppo con una brutta notizia. Il nostro saltatore in alto Andrea Bianciardi, dopo aver superato la misura di 1,80, crolla a terra durante la rincorsa del salto successivo. Il responso è drammatico: lesione al tendine di achille, lo stesso infortunio che lo aveva tenuto lontano dalle pedane tutta la stagione 2004 (stavolta però la gamba interessata è la destra) e dal quale si era ripreso con grande volontà e spirito di sacrificio. Andrea è stato operato con successo martedì mattina e gli auguriamo di tornare presto alla sua vita normale, anche se purtroppo la sua carriera atletica appare ormai compromessa. Venendo alle altre gare segnaliamo gli ottimi risultati di alcune delle cadette del bel gruppo 2006, ora passate alla categoria allieve. Camilla Fiorindi vince i 60 allieve con l'ottimo tempo di 8"05 (minimo per gli italiani e record sociale); nella stessa gara sfiora il minimo anche Chiara Galli che chiude la finale in 8"30 (nonostante una caduta nella finale dei 60 hs pochi minuti prima). Bene anche Viola Caldarelli che sta preparando l'assalto al minimo sui 400 e qui ha realizzato un buon 8"61 (oltre ad un altrettanto buon 10,69 nel triplo). Nell'asta è invece Silvia Plebani a centrare il minimo valicando l'asticella a 2,80; stessa misura realizzata dalla neo-junior Katia Litsvinenka, per la quale i 3 metri continuano purtroppo a rimanere tabù. Nel triplo donne la junior Martina da San Biagio atterra a 11,83, sfiorando il suo personale e il record sociale di Luisa Djabali, tornando sulle misure realizzate da cadetta che l'avevano imposta all'attenzione nazionale. In campo maschile debutto con la nostra maglia per lo junior aretino Marco Cappetti che con 8"40 realizza il record sociale sui 60 hs juniores (ostacoli da 1,00 m).

Risultati completi